Una Juventus cinica, spietata, contropiedista, come il suo allenatore, Mister Darios, sovverte aspettative e previsioni pre gara. La Juventus si scrolla di dosso, almeno nell’eSport, l’etichetta di eterna seconda ed incompiuta. E tutto ciò ai danni di un Manchester City, dato favorito dalla critica, con Mister Fasa che in tutti i modi ha provato a costruire gioco, sbattendo nel muro difensivo della Juventus.

I bianconeri la sbloccano subito con Bernardeschi con un siluro dai 20mt, imparabile. E raddoppiano poco dopo, sempre con l’ala toscana, imbeccato da un cross col contagiri di Quadrado, con una palla da essere solamente spinta in rete.

Come un pugile alle corde, i Citizens provano una reazione, sfiorando il gol al 70′ con Sterling. Ma la Juve, sempre sul pezzo, risponde con CR7, provando il colpo del ko.
Grazie ad una imbucata di G.Jesus, De Bruyne trova il gol che potrebbe riaprire il match, all’82esimo; ma CR7 si conferma mortifero e letale, incornando di testa sul primo palo e chiudendo definitivamente la pratica City e Champions League.
Il portoghese, MVP della CL e capocannoniere dell’edizione, suggella una prestazione di squadra sublime, (ri)portando la Coppa più ambita a Torino.

Festa grande nel Capoluogo Piemontese fino a notte fonda.
Di contro, i Citizens del tecnico Fasa (piemontese e juventino doc, ndr), ammettono la supremazia dei bianconeri, rientrando mestamente in terra inglese, tra la delusione di tifosi e critica specializzata.

Un cammino perfetto, con un finale glorioso.

LINK MATCH: FINALE FMP PES CHAMPIONS LEAGUE

Gli occhi dei fan, ora, sono rivolti alla prossima competizione: la FMP PES WORLD LEAGUE, con la partecipazione delle maggiori nazionali e mister, vecchi e nuovi, pronti a battagliarsi sui verdi campi di gioco.