Il circus di FMP si ritrova sul celebre circuito di Hungaroring in Ungheria con F1MP e F2MP pronte a dare spettacolo. Un super-Ozaack, proveniente da una grande vittoria in Germania, e l’outsider Cioccoedo, al primo squillo di tromba nel circuito teutonico, vogliono ancora dire la loro e mettersi dietro i diretti inseguitori.

Partiamo dalla F1MP.

[VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=VsnSNnVFXvw]

Qualifiche con meteo asciutto: il primo approccio con la pista ancora green, vede i simdriver uscire con il compound più duro, per poi vederli nel finale di sessione con la mescola gialla – scelta obbligata per non aver problemi di gestione nei primi giri a pieno carico. La prima fila vedrà il campione in carica Ozaack conquistare una impressionante Pole Position con 1:16.552, davanti ad un grande Sberla e a Mattiazano, il quale conferma la sua notevole velocità e crescita. Completa la seconda fila Salvothegenius.

F1MP Qualifica Ungheria

In Gara il meteo si conferma asciutto. Dopo i primi giri al cardiopalma con qualche contatto nelle prime fasi, le posizioni di testa rimangono invariate.  Il layout della pista da “Kartodromo” rende difficili i sorpassi e molti piloti si seguono per molti giri senza riuscire a concretizzare. Tra tutti danno spettacolo senza sosta Sberla e Mattiazano che si seguono in maniera ravvicinata per tutta la durata della gara, con Sberla che con la sua esperienza riesce a tenere dietro lo scalpitante pilota Renault. Terzo spettatore è Danidruunk, pronto a sfruttare qualche defiance. Solo nelle ultime fasi di gara Mattiazano, con una manovra da manuale, stacca profondo in curva uno, concludendo l’attacco e conquistando la seconda posizione provvisoria. Colpo di scena! Un banale errore “non alla Sberla” costringe il pilota di Foligno al ritiro al giro finale, perdendo la monoposto in trazione e danneggiandola irreparabilmente. Nel valzer delle penalità che la pista ha generosamente “regalato” ai piloti, vince su Ferrari l’ormai costante Ozaack davanti all’altra Rossa di Danybest che a sorpresa e senza penalità scavalca Mattiazano e Druunk, siglando la seconda doppietta consecutiva per il team di Maranello.

F1MP Gara Ungheria

In F2MP le aspettative del pubblico sono molto alte per le Mercedes, in difficoltà nella gara “inaugurale” in Germania. Fallire, seduti nella scuderia della Stella a tre punte, non è un verbo conosciuto ed ammissibile. Le Ferrari, di contro, sono pronte a colorare di Rosso il “RingUngherese; e come scordarsi degli outsiders su RedBull, McLaren e Renault? Le aspettative sono altissime, e anche la voglia di mettersi in mostra in una pista ostica come quella Magiara.

[VIDEO Q: https://www.youtube.com/watch?v=dq_qQZ-YPu0]

[VIDEO G: https://www.youtube.com/watch?v=yLw-qvPKLz4]

Le Qualifiche sembrano solcare nuovamente quanto visto: Cioccoedo mette tutti in riga, prendendosi una ottima Pole. Delude Donkir, out dopo pochi minuti per un errore, costretto a partire dal fondo.

F2MP Qualifiche Ungheria

Le previsioni per la Gara danno meteo sereno, permettendo ai piloti la consueta strategia ad una sosta.

Pronti via, Cioccoedo parte male e si vede sfilare da 3 macchine: nel tentativo di arginare la pessima partenza ha una esitazione in frenata andando a contatto con Willyniki, rompendo l’ala e dovendo ricostruire dal fondo la gara. Aldo86cc riesce a sfruttare a proprio vantaggio la situazione iniziale, prendendo un margine di distanza dai diretti inseguitori Ferrari Willyniki-Kigsman e dal compagno Mercedes Markill. Dietro succede poco, e ad animare commentatori e pubblico sono le diverse bandiere gialle distribuite a cadenza ripetuta durante tutte e 35 le tornate.

F1MP Gara Ungheria

Prima vittoria iridata per il pilota Aostano che vince davanti a Markill (magistrale il sorpasso nell’ultima curva dell’ultimo giro, n.d.r.) e Kigsman. Per il gioco delle penalità, però, il podio verrà salire il duo Ferrari, con Markill retrocesso in 4^ posizione.

Dopo un circuito così stretto ed insidioso ora arriva il bello! Appuntamento al 3/4 Febbraio sul celebre circuito di Spa Francoshamp nelle Ardenne del Belgio!