Sono ormai passati più di 2 anni da quel 01 Febbraio 2017, giorni in cui si organizzò il primo campionato automobilistico ufficiale di FMP Italia con Formula1 2016.

La 1° stagione F1 Lega A iniziò con la vittoria di Enryko93 in Australia e terminò con la vittoria del primo titolo mondiale di Donkir.

Ecco per voi, Gianluca C. Alias FMP_GianlucaFOTS, fondatore della community FMP Italia, il primo protagonista della Rubrica, “Gli eroi di FMP Italia“.

Ciao Gianluca, grazie per essere qui con noi della redazione FMP Italia
Ciao a tutti e grazie per l’intervista!

Da una community amatoriale al professionismo, un rischio per molti ma non per voi. Ci racconti di come sia avvenuto il passaggio che c’è stato tra 4 amici che si divertivano a correre la sera di tanto in tanto che oggi si ritrovano a correre in modalità élite ed ambire in un futuro prossimo agli esports.
Beh la prima cosa che mi viene da dire è “Chi se lo sarebbe mai aspettato?” Abbiamo iniziato davvero dal nulla, correndo in 4-5 amici tanto per, quasi a fare l’autoscontro. F1 2016 ci ha però fatto scattare la scintilla, come Cupido che assestando un bel colpo d’arco prende la mira e ti centra in pieno petto. Siamo cresciuti davvero tanto, sia a livello organizzativo, che a livello di rapporti personali, potendo oggi vantare un capitale umano di livello altissimo. Se oggi, come dicevo, siamo qui, è grazie all’utenza e a tutti coloro che hanno deciso di credere in Noi.

FMP Italia Racing ha avuto molti campioni del mondo, tra cui spiccano Donkir, Salvothegenius, Lonabbopro, Ohzaack, Heavymet, Sberla7, AlexDep. Lei tra questi campioni del mondo a chi è più legato?
Domanda bellissima, ma spero lo sia altrettanto la mia risposta. Adoro tutti, sono legato in particolare a Simone Sberla per il rapporto umano venutosi a consolidare nel tempo…ma realmente sono anche legato indissolubilmente ad ognuno di loro. Tutti i campioni ci hanno dato qualcosa, legandosi per sempre al Nostro nome. Non ho preferenze, posso solo dire che per me tutti sono importantissimi.

Domanda abbastanza scomoda e futuristica. Ha mai pensato di introdurre la figura del Team Manager nei suoi campionati?
Ci penso realmente dall’anno scorso, da qualche prova fatta e da qualche idea balenataci nelle sere di “briefing online” con i ragazzi in party. Chissà…

FMP Italia ha partecipato con grande orgoglio alla nona edizione dell’Etna Comics.
Ci può raccontare le sensazioni che ha provato per questo grande traguardo?
Sensazioni indescrivibili. Hai presente un bambino a cui hanno promesso di andare a vedere il suo film preferito? O di andare allo stadio? O al parco? Ecco, moltiplica per 1milione quella sensazione di felicità da infante, una felicità pura. Sapevo di andare e stare con amici, ormai quasi fratelli per quanto ci sentiamo durante le giornate. Ma la realtà ha superato le aspettative. Oltre i rapporti umani (voglio ringraziare tutti tutti, ma in particolare il mio splendido Fabbione e Simone, venuti da fuori per l’occasione), è stato un susseguirsi di sorprese, di conferme e di gradevoli conoscenze. Ma il meglio deve ancora venire, ne sono certo!

Obiettivi personali, 64 GP ed un solo podio.. c’è la voglia di fare di più?
Tasto dolente, altra domanda???? No, scherzo. Sono felice dei 64 GP, ma ho un cruccio che devo togliermi. Non ci riuscirò di sicuro nella season attuale, ma miro a superare il mio “acerrimo amico” Fabbione in testa ai GP disputati. Per i podi, che dire. Il livello sale, e si farà sempre più dura…ma non si molla nulla!

Parliamo del suo unico podio in carriera, Monza 1°Stagione Lega A, secondo appuntamento Mondiale. Lei chiuderà 3° con la sua Toro Rosso dietro a Steph46-89 e Indiavolato92. Che ricordi ha di quel momento?
Sinceramente? Nulla!!!! Non ricordo proprio niente, e vorrei anzi riandare a vedere il GP!

Ha sfiorato il podio in molte occasioni, molte volte è stato sfortunato, ci può raccontare la sua gara più bella?
Se parliamo della stagione appena finita dico subito Germania, nonostante la paga presa comunque dai primi 3. Arrivai 4°, poi retrocesso 5° per penalità. Ma fu un susseguirsi di emozioni e tensione…stupenda! Del passato tabula rasa, il mio hard disk interno mentale si resetta ad ogni season!

E la più brutta invece?
Troppe, troppe brutte gare, tante macchie durante soprattutto la Middle Season 2018/19. Periodo buio che, fortunatamente, finì dopo qualche settimana. Ma durante quel mese/mese e mezzo, persi tanta fiducia nei miei mezzi.

Grazie mille Gianluca per essere stato qui con noi e in bocca al lupo per la prossima stagione.
Grazie a Voi tutti per avermi letto, e ci vediamo in pista. FMP non finisce mai di sorprendermi!

 

Screenshot delle statistiche di FMP_GianlucaFOTS aggiornate al Gp di Abu Dhabi del 7° campionato F1MP.

 

blank